Autore Topic: Elk - The Clog  (Letto 1608 volte)

Offline Stinko

  • MegaPresidenteGalattico
  • Administrator
  • Biker Tecnologicus
  • *****
  • Post: 7034
  • Visto da vicino, nessuno è del tutto normale...
Elk - The Clog
« il: Gennaio 21, 2015, 11:40:09 am »
LA STORIA

Circa un anno fa, abbiamo presentato il prototipo del nostro telaio Clog, ora siamo finalmente a comunicarvi che è disponibile, ed a presentarvi la versione definitiva.

Il progetto è partito raccogliendo delle esigenze espresse dai nostri clienti e dall’esperienza in prima persona. Queste esigenze erano riassumibili in:
“ Un telaio che sia facilmente pedalabile, anche su forti pendenze deve rimanere stabile
Stabile in discesa e rapido nei cambi di direzione
Solido, sopratutto all’avantreno, importante per il controllo del mezzo
Confortevole, pur essendo un hardtail voglio godermi l’escursione su ogni terreno
Leggero, altrimenti mi perdo il vantaggio di lasciare a casa l’ammortizzatore
Di facile manutenzione e affidabile.”

Il risultato è stato un telaio da enduro/all mountain completamente fatto in Italia, in acciaio, con ruote da 27,5”.
Abbiamo realizzato il primo prototipo nella primavera 2013 e testato per 6 mesi con l'aiuto dei nostri rider Daniele Ferri e Stefano Dolfin. Da questa lunga ed intensa sessione di test è nato il secondo prototipo, con nuove tubazioni,  nuovi forcellini e qualche piccola modifica alle geometrie.

SOLUZIONI TECNICHE

Attualmente il settore delle front da enduro riguarda una piccola nicchia di mercato, e questo fino ad ora ha portato a pochi investimenti da parte delle case costruttrici nel ricercare soluzioni per aumentare le performance di questi mezzi.
Con il Clog siamo convinti di aver estratto le massime doti fin ora possibili per un telaio front da enduro.
« Ultima modifica: Gennaio 21, 2015, 16:41:08 pm da Stinko »

Offline Stinko

  • MegaPresidenteGalattico
  • Administrator
  • Biker Tecnologicus
  • *****
  • Post: 7034
  • Visto da vicino, nessuno è del tutto normale...
Re:Elk - The Clog
« Risposta #1 il: Gennaio 21, 2015, 11:41:01 am »
Le caratteristiche principali del nostro telaio sono:

Tubazione obliqua: Il tubo obliquo è stato realizzato appositamente per questa bici.  Si tratta di un tubo a triplo spessore in  acciaio temperato Columbus Niobium, un materiale capace di sostenere grandi carichi di rottura, fino a 1250 N/mm² e grandi carichi di snervamento. La forma del tubo è stata pensata per garantire una notevole rigidità torsionale in fase di pedalata, infatti la parte in aderenza al movimento centrale  risulta più larga e bassa.  Da metà tubo andando verso la serie sterzo comincia a diventare sviluppato in altezza,  con una forma a goccia, per consentire un accoppiamento con il tubo sterzo sulla più ampia superficie possibile.

Foderi del carro: Per i foderi del carro, abbiamo scelto acciaio temperato Dedacciai Zero: un acciaio estremamente resistente, temprato,  con tubazioni a triplo spessore e carichi di rottura oltre i 1300 N/mm2 . I foderi del carro hanno la caratteristica di essere appiattiti nella parte centrale, per assorbire al meglio le asperità del terreno. I foderi hanno una sezione triangolare, che conferisce al carro una notevole rigidità nella fase di trazione, in modo da trasmettere tutta la potenza della tua pedalata e fare del Clog una bici molto reattiva.
La lunghezza del carro, dopo molte prove nella fase di prototipo e test, e stata fissata  430mm (chainstay): questa è la lunghezza per noi ottimale per il range di utilizzo di questa bici, la rende veloce nei cambi  di direzione, mantiene una geometria adatta alla salita, limita lo scomporsi della bici alle grosse sollecitazioni.
La forma del carro permette un passaggio ruota abbondante e lo spazio necessario per poter montare una guarnitura doppia.

Area sterzo: è stata concepita per sopportare notevoli carichi e dissipare al meglio le sollecitazioni. Il tubo sterzo è conico  supporta serie sterzo up: 34mm down:49,57mm. Le tubazioni si congiungono ad esso con un ampia superficie di saldatura grazie alla sagomatura a goccia del tubo obliquo. L'area è stata ulteriormente rinforzata da un fazzoletto nell'area inferiore.

Forcellini: I nuovi forcellini hanno un risparmio di peso del 40%, ed i in più sono nativi per l'attacco freno P.M da 180mm, in modo da risparmiare anche il peso di viti ed adattatore. Per ora sono  disponibili solo con lo standard maxle 142x12, in futuro saranno disponibili anche per QR. Nel primo prototipo avevamo montato dei forcellini della Paragon che permettevano di regolare la lunghezza del carro. Sui nostri forcellini abbiamo tolto questa possibilità per due motivi: per prima cosa  abbiamo constatato che il forcellino regolabile costituiva un serio problema di rigidità ed in sessioni di bike park o discese di un certo livello, questi non mantenevano le posizioni. Secondo motivo, potrebbe essere stato interessante mantenerli mobili per un utilizzo single speed o con un sistema tipo Rohloff. Vedendo lo sviluppo delle trasmissioni su 1x10 e 1x11 ci è sembrato più sensato garantire la rigidità del posteriore, che un ipotetico montaggio single speed.

Movimento centrale:   è un pressfit standard (92mm di scatola) compatibile con il montaggio di guarniuture con standard Shimano hollowtech 2 e Sram gxp. Il movimento centrale pressfit permette un piccolo abbassamento di peso e una superficie più grande per saldare i foderi bassi del carro ed il tubo obliquo.

Tubazioni e trattamenti: tutte le tubazioni sono di acciaio trattato termicamente, acciaio Columbus Niobium per il tubo obliquo e acciaio Deda Zero per tutte le altre parti. Tutte le operazioni di deformazione sono seguite da trattamento di distensione, per minimizzare le tensioni residue.
Al termine del lavoro di saldatura il telaio, dopo essere stato accuratamente controllato viene effettuato il trattamento di cataforesi.
Questo trattamento, applicato per elettrodeposizione, garantisce il totale rivestimento interno ed esterno del telaio con uno spessore costante. Questo conferisce un alta resistenza ai processi di corrosione rendendo il telaio estremamente longevo, non solo esteticamente ma anche mantenendo inalterate le caratteristiche dell'acciaio.

GEOMETRIE

Per il Clog abbiamo, attraverso i vari prototipi , trovato le geometrie  che seguono gli ultimi sviluppi della MTB. Infatti presenta un triangolo anteriore allungato con un angolo sella  verticale 72° , ed un angolo sterzo di 65° con una forcella da 160. Il carro corto  430mm con movimento centrale basso 35mm di BB drop.


Il risultato di queste geometrie, unito ai materiali, rendono la bici molto performante sia in salita che in discesa. Scalare il monte dietro casa e aprire il gas godendovi la discesa non sarà mai stato così divertente. Non preoccupatevi se il trail presenta radici, rocce e varie insidie. Date fiducia al Clog, vi dimenticherete di avere una front.

By gyxer